Staylite: l'essenza dello stile della leggerezza
Questo sito utilizza i cookie anche di terze parti che ci aiutano a fornire i nostri servizi, clicca su +Info per saperne di più o negare il consenso
Continuando sul sito o premendo su OK presti il consenso all’uso di tutti i cookie
Home > ABOUT



STAYLITE: LA SOSTENIBILE LEGGEREZZA DI ESSERE!

 

Parlare oggi di leggerezza sembra quasi un paradosso. Tutto attorno a noi è leggero. Viviamo in una società fluida e determinata dall’inconsistenza propria dell’immediatezza di fruizione di qualsiasi cosa. Tuttavia se andiamo oltre le apparenti significazioni della parola quali ad esempio sinonimi come ‘superficialità’ o ‘vacuità’ ci possiamo riappropriare di un senso più intenso da restituire al termine ‘leggerezza’ facendo emerge in verità una profondità umana che si raccoglie dalle stesse parole di Italo Calvino quando dice  che ‘prendere la vita con leggerezza, … non è superficialità, ma planare sulle cose dall’alto, non avere macigni sul cuore’.

 

Lo stile della leggerezza per noi è la capacità di muoversi danzando nella vita, scegliendo di essere se stessi, di seguire i propri talenti e di metterli in atto; è il desiderio di distinguersi non subendo le mode che svaniscono, ma scegliendo lo stile che sia espressione di un costante presente di noi stessi.

E così nasce questo blog dal titolo, forse in apparenza dissacratorio, STAYLITE, ma che evidentemente gioca sull’inevitabilità dell’esortazione che si nasconde dietro l’ironia del suo nome: stare letteralmente leggeri. 
Esplorare il significato che si nasconde dietro alla frase ‘lo stile della leggerezza’ è proprio l’obiettivo di questa piattaforma in cui si condenseranno storie di persone, che definiamo ambasciatori e i cui racconti di vita sono scelti non tanto per la notorietà, ma piuttosto per la coerenza e la credibilità della loro stesse biografie. Soggetti narranti che si svelano nella propria intimità per restituire ad altri l’evoluzione del proprio processo di identità che li ha condotti, per l’appunto, a manifestare il proprio personalissimo modo di esprimere lo stile della leggerezza. 

Non stupisce quindi il fatto che STAYLITE si pone l’ambizione di risolvere il paradosso di Kundera, di riconciliare insomma la sfuggente evanescenza della vita con la necessità di rintracciare in essa un significato, trasformando quella che lo scrittore definiva insostenibile in altrettanta sostenibile leggerezza dell’essere. E tanto meno stupirà sapere che dietro questo progetto, iniziato nel 2013, c’è un’azienda che della leggerezza e dello stile fa proprio la sua filosofia non solo di marketing ma di esistenza produttiva: Silhouette L’emblema dell’occhiale leggero, perché attraverso la sua essenzialità svela lo sguardo e l’anima della persona non assoggettando l’individuo a nessuna moda, ma rendendolo unico.

Vogliamo concludere con le parole di chi tanti anni fa ha dato vita all’idea dell’occhiale super leggero, eliminando tutto il superfluo, il designer di Silhouette Gerhard Fuchs, “Al primo posto del design si trova l’uomo, il suo benessere e la sua gioia di vedere il mondo in modo libero“.


Condividi

  • STILE LEGGEREZZA INNOVAZIONE MINIMALISMO IDENTITA' RICERCA FUTURO CREATIVITA' PERSONALIZZAZIONE ENERGIA INTENSITA' ARMONIA VISIONARIO VERSATILITA' LIBERTA' AVANGUARDIA ESPLORARE SPERIMENTARE SPERIMENTAZIONE IMMAGINAZIONE A-TEMPORALITA' A-TEMPORALE ESSENZIALE